laRegione
14.12.20 - 15:03

Eritrea morta, l'imputato necessita di una terapia ansiolitica

Confermata la sospensione del processo a carico del marito 39enne. In mattinata aveva accusato un crollo psicologico. Si dovrebbe tornare in aula domani

eritrea-morta-l-imputato-necessita-di-una-terapia-ansiolitica

La conferma è giunta poco fa: a causa del crollo emotivo dell'imputato, la dottoressa del carcere – la quale ha potuto visitare l'uomo a partire dalle 13.45 per verificare la sua odierna capacità processuale e dibattimentale – non ritiene opportuno proseguire con il dibattimento. Il 39enne eritreo, da questa mattina alla sbarra con l'accusa di aver ucciso la moglie spingendola giù dal balcone, tornerà dunque al penitenziario dove sarà sottoposto a una blanda terapia ansiolitica. La dottoressa – intervenuta in aula per riassumere l'esito della visita davanti alla Corte presieduta dal giudice Marco Villa – ritiene che l'imputato potrà tornare in aula solo domani mattina. Quella accusata dall'imputato, ha spiegato la dottoressa, è una reazione acuta a una situazione che lo ha fatto rivivere momenti passati, che sono per lui causa di forte sofferenza. 

 

 

Leggi anche:

Crollo psicologico dell'imputato, il processo è sospeso

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
7 min
A Lugano incendio in una discarica in zona Stampa
Un grosso incendio si è sviluppato questa mattina provocando molto fumo e un odore sgradevole
Locarno
1 ora
Solduno, un poliziotto di prossimità gentile e apprezzato
Dopo 37 anni di servizio va in pensione il sergente maggiore Fabrizio Arizzoli. L’Associazione di quartiere esprime la sua gratitudine
Mendrisiotto
4 ore
“Nei paesini la gente è solidale, ma in città...”
Non sembra essere un periodo facile per il volontariato, che dopo la pandemia sembra aver perso drasticamente attrattiva
Ticino
8 ore
Caso Unitas, Mps e Noi (Verdi) tornano alla carica
Nuove interpellanze: ’Le risposte scritte del Consiglio di Stato sollevano altri interrogativi’
Luganese
8 ore
La comunità cripto trova casa in centro città
L’Hub s’insedierà nell’edificio che ospitava il Sayuri e una banca, tra via Motta e Contrada Sassello. Lunedì discussione generale in Consiglio comunale
Locarnese
8 ore
Scintille tra Gordola e la Sopracenerina sulle tariffe
Nuova lettera dal Municipio al CdA della Ses per fare chiarezza sui costi di produzione e i prezzi applicati. Dividendi? ’Si può rinunciare’
Bellinzonese
17 ore
‘Eros Walter era un vulcano: alla Federviti ha dato moltissimo’
Lutto nel mondo vitivinicolo ticinese: è deceduto lo storico presidente della sezione Bellinzona e Mesolcina. Il ricordo di amici e colleghi
Ticino
18 ore
Marchesi: ‘Se l’Udc entrasse in governo, noi pronti per il Dfe’
I democentristi ribadiscono la loro ricetta per il risanamento delle finanze cantonali: ‘Se ci avessero ascoltato, avremmo già risparmiato 100 milioni’
Luganese
19 ore
Lugano, quel vuoto in piazza della Riforma
Verso la ristrutturazione l’edificio che ospitava il Caffè Federale, sulla cui facciata c’è la più vecchia insegna di caffetteria della piazza
Bellinzonese
20 ore
Zac, via altri alberi a Bellinzona: perché?
I Verdi insorgono con un’interpellanza al Municipio sui tagli eseguiti lungo i viali Franscini e Motta
© Regiopress, All rights reserved