laRegione
okkio-su-plastica-a-bellinzona-sammelsack-sistema-migliore
I dati annuali riferiti a Bellinzona (infografia 'Regione')
02.12.20 - 15:56
Aggiornamento: 16:11

Okkio su plastica a Bellinzona: Sammelsack sistema migliore

L’Osservatorio per la gestione ecosostenibile dei rifiuti promuove il sistema che aveva suggerito alla Città e ora testato per tre anni

“Il sistema del Sammelsack, seppure ancora in una fase iniziale pionieristica e migliorabile, è da considerare al momento la migliore soluzione, sia per gli aspetti ecologici, sia anche economici”. Lo afferma Okkio, l’Osservatorio per la gestione ecosostenibile dei rifiuti evidenziando le cifre (vedi anche la ‘Regione’ del 1° dicembre) riferite alla raccolta separata della plastica d’uso domestico che la Città di Bellinzona ha introdotto nel marzo 2019 per una fase test che proseguirà anche nel 2021, parallelamente alle valutazioni cantonali in materia.

Sognando una centrale svizzera

A fine 2018 era stato proprio Okkio, ricordiamo, a suggerire al Municipio la soluzione offerta dalla turgoviese Inno Recycling, attiva in questo ambito “già da vari anni senza sussidi statali”. Attualmente, oltre alla Città di Bellinzona, già dieci Comuni in Ticino e cinque nel Moesano “hanno introdotto con successo il Sammelsack e vari altri Comuni ticinesi ne stanno valutando l’introduzione”. Okkio confida che la soluzione sia applicata in tutta la Svizzera permettendo così l’insediamento nel nostro paese di uno o più centri di separazione automatica (ndr: attualmente eseguita da una ditta austriaca non lontana da San Gallo) con un notevole beneficio anche per la riduzione dei percorsi di trasporto”. I quali, tuttavia, “hanno un’incidenza complessivamente irrilevante”, pari a circa il 2% del totale.

Si ricicla il 60%

Secondo lo studio effettuato dalla Eco Control Sa, che misura l’impatto della separazione organizzata dalla Città di Bellinzona, rimane tuttavia ancora un’incognita, anche perché non approfondita, la destinazione finale del materiale recuperato e riciclato in misura del 60%: una parte, ricordiamo, va a ditte svizzere e dei paesi confinanti; un’altra parte non ben quantificata finisce altrove nell’Ue e in Asia. “In questo contesto – annota Okkio – bisogna però considerare che il mercato dei riciclati plastici è molto dinamico e globale”. Stando alle statistiche aggiornate, dopo il primo picco di vendite di sacchi registrate a marzo-aprile 2019, attualmente le vendite si assestano attorno ai 4-5mila sacchi mensili, pari a circa 55mila annui. Le attuali 160 tonnellate di plastiche raccolte annualmente corrispondono a 3,65 kg/anno per abitante, mentre il potenziale pro capite calcolato ammonta a 10-14 kg, pari a un totale di 600 tonnellate/anno, il quadruplo di oggi.

Inceneritore sotto controllo

Okkio comunica infine di aver terminato la quarta campagna di monitoraggio delle immissioni al suolo attorno al termovalorizzatore di Giubiasco dopo quella del 2009 (ossia l’anno prima dell’attivazione dell’impianto), del 2010 e del 2015. I prelievi sono stati eseguiti in 12 punti nel raggio di circa 3 km e le analisi concernono sostanze che vanno dai metalli pesanti, ai composti policiclici aromatici fino alle diossine e furani. “La gran parte delle sostanze analizzate sono risultate avere valori stabili. Alcune, che hanno mostrato un certo incremento, dovranno ancora essere approfondite per verificarne la provenienza”. Okkio valuterà quali azioni intraprendere al proposito e rimarrà vigile anche su questo tema.

Leggi anche:

Tre Valli, 'le ditte prendono gli aiuti ma non collaborano'

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona okkio plastica sammelsack
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
13 ore
Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud
Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
17 ore
Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti
Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
19 ore
È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio
L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
21 ore
A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’
Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
21 ore
InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’
Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
1 gior
Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave
Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
1 gior
Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino
Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
1 gior
Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’
Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
1 gior
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
© Regiopress, All rights reserved