laRegione
29.11.20 - 19:31

Bellinzona, ‘provocatorio il comportamento dei manifestanti’

Il Municipio replica alle critiche riportate in un'interpellanza sul controllo di polizia effettuato il 27 ottobre davanti a una banca in centro città

bellinzona-provocatorio-il-comportamento-dei-manifestanti
Quanto avvenuto in centro città il 27 ottobre (foto Forum Alternativo)

È stata un’azione repressiva contro la libertà d'espressione? Il Municipio di Bellinzona rispedisce al mittente le insinuazioni critiche espresse dai consiglieri comunali Ronnie David (Verdi) e Alessandro Lucchini (Unità di sinistra/Pc) – e in seconda battuta anche dal coordinatore del Forum Alternativo Giancarlo Perfetti che aveva ribattuto a un commento pubblicato in prima pagina dalla ‘Regione’ – sul controllo effettuato dalla Polizia comunale la mattina del 27 ottobre nei confronti di due attivisti del Forum che stavano effettuando un volantinaggio davanti alla Banca Cler in centro città. Alla richiesta dei documenti per un “banale controllo dell’identità”, scrive l’Esecutivo rispondendo all’interpellanza, il comportamento dei manifestanti “non è stato propriamente collaborativo, ma finanche provocatorio”.

'Piena soddisfazione'

Peraltro – come la ‘Regione’ aveva correttamente riportato nel riferire l'accaduto, al contrario di quanto fatto dal Forum Alternativo nel suo comunicato e dai due consiglieri nella loro interpellanza ‘suggerita’ – il Municipio specifica oggi che “il responsabile dei Servizi esterni della Polizia comunale è immediatamente intervenuto per dirimere la situazione, ciò che è avvenuto a piena soddisfazione degli interessati, sebbene l’interpellanza ometta di riferirlo”. Vero è, aggiunge l’Esecutivo, che “la situazione ha inizialmente portato a un certo inasprimento degli animi, la qual cosa nulla ha però a che vedere con i termini roboanti utilizzati dagli interpellanti” e riferiti al timore di vedere limitata l’espressione dei diritti democratici fondamentali, come quello di manifestare.

'Proprietà privata'

Nel dettaglio, viene spiegato che “l’intervento è stato richiesto dalla centrale cantonale d’allarme e che la pattuglia della Polcom è intervenuta per comprendere quanto fosse in atto”. Peraltro il porticato davanti alla Banca Cler, banca oggetto delle critiche, “è in principio proprietà privata; in ogni caso il volantinaggio non dev’essere insistente/aggressivo e in generale non deve infastidire persone non interessate. Chiarita la situazione, il volantinaggio è proseguito regolarmente”. Quanto alla richiesta di documenti, “non si ritiene che un atto d'identificazione sia gravemente lesivo dei diritti costituzionali fondamentali; sulla questione vi è del resto una consolidata giurisprudenza”.

'Niente schedatura'

Gli agenti che intervengono, prosegue il Municipio, “devono valutare la situazione e agire di conseguenza. I dati raccolti sono iscritti nel rapporto giornaliero. Nulla a che vedere con qualsivoglia schedatura, per il che il richiamo a situazioni che nulla hanno a che vedere con la presente fattispecie appare del tutto fuori luogo”. A scanso di equivoci, infine, viene anche specificato che “qualsiasi cittadino ha il diritto di richiedere l’intervento della Polizia e si spera ciò configuri un principio accettato anche dagli interpellanti. La polizia valuta ogni caso a seconda della reale situazione e non in base a chi ne richiede l’intervento”.

Leggi anche:

Manifestanti e proporzionalità, cercare altrove le risposte

Bellinzona: il Forum Alternativo attacca, la Polcom risponde

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
30 min
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
1 ora
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
3 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
5 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
5 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
Gallery
Ticino
5 ore
Nel weekend la Svizzera italiana s’è messa il suo abito bianco
Trenta centimetri a San Bernardino, venti a 1’400 metri di quota: la neve ha fatto capolino anche a Sud del San Gottardo. Disagi contenuti sulle strade
Ticino
7 ore
Il 25 dicembre Gas stacca definitivamente la spina
La testata web indipendente di controinformazione, nata in scia al cartaceo Diavolo, annuncia la sua prossima chiusura
Grigioni
9 ore
Val Calanca isolata: ‘Ci vorranno giorni per liberare la strada’
Si annuncia lunga l’operazione di sgombero della frana caduta questa mattina sulla strada cantonale tra Castaneda e Buseno. Nessun ferito, ingenti i danni
Gallery
Grigioni
12 ore
Frana in Calanca, valle isolata a nord del bivio per Castaneda
Strada chiusa in entrambe le direzioni a causa di un grosso scoscendimento che si è verificato stamane alle 6.30
Gallery
Locarnese
1 gior
Riazzino, inaugurata la nuova sede logistica del Soccorso alpino
La struttura, che fungerà da magazzino e autorimessa, completa la capillare rete di strutture di copertura del territorio. L’anno prossimo il 50esimo
© Regiopress, All rights reserved