laRegione
prima-i-nostri-e-dicastero-uguaglianza-due-no-a-bellinzona
Bellinzonese
18.09.20 - 19:080
Aggiornamento : 20.09.20 - 13:56

‘Prima i nostri’ e dicastero uguaglianza: due no a Bellinzona

Il Consiglio comunale si appresta a respingere la mozione Lega/Udc e a ritenere irricevibile quella dell'Mps

Introdurre il principio ‘Prima i nostri’ nell’assunzione del personale della Città di Bellinzona, suoi istituti e sue aziende comunali? E ancora, creare un dicastero per l’uguaglianza e la parità di genere, con tanto di servizi e campagna contro la discriminazione, nonché strutture pubbliche dedicate alle donne per consulenza professionale, giuridica, sociale e psicologica? Entrambe le mozioni sono destinate alla bocciatura durante la seduta di Legislativo in agenda lunedì 28 settembre. Almeno così emerge dalle relazioni commissionali e dalle osservazioni municipali che aiuteranno il plenum a decidere. 

Pareri opposti in Gestione

Nel primo caso, ricordiamo, Manuel Donati a nome del gruppo Lega/Udc chiede d’inserire nel Regolamento organico dei dipendenti la preferenza indigena per le assunzioni (a parità di requisiti e qualifiche), in linea con la decisione del Gran Consiglio, risalente al 2018, relativa alle aziende parastatali. Il Municipio nelle proprie osservazioni rivolte al Consiglio comunale segnala che “la prassi attualmente applicata già corrisponde all’obiettivo della mozione”; perciò ritiene che non vi sia la necessità di modificare il Rod. “Non va inoltre dimenticato – aggiunge l'Esecutivo – che gli Accordi di libera circolazione sottoscritti dalla Svizzera delimitano la portata pratica” del principio ‘Prima i nostri’ “rendendola, per la mozione Donati, molto limitata”. In definitiva il margine di cui godono Cantoni e Comuni nell’adottare norme sulla preferenza indigena “risulta molto limitato”. Senza contare che “non vi è alcun problema legato al frontalierato nell’Amministrazione comunale”. E che le decisioni, introducendo la nuova disposizione, risulterebbero ulteriormente impugnabili “con conseguenti costi e implicazioni burocratiche e legali”. Sulla stessa lunghezza d’onda si pone la maggioranza della Commissione della gestione, che invita quindi il Cc a respingere la mozione. Di parere opposto la relazione di minoranza della Gestione: i consiglieri Giulio Deraita (indipendente) e Lelia Guscio (Lega) chiedono che il principio non solo venga condiviso ma anche ancorato nel Rod. Non da ultimo considerate alcune situazioni recenti nella gestione di concorsi d'assunzione, “non siamo sicuri che al principio della preferenza indigena venga sempre data l’importanza auspicata dalla mozione”. E quanto al frontalierato che non rappresenterebbe un problema nell’Amministrazione comunale, l’auspicio della minoranza è che si adotti la misura a titolo preventivo, come fatto dagli enti cantonali.

Decisione di competenza municipale

Più secco, infine, il parere espresso da Municipio e Commissione della legislazione sulla mozione delle consigliere comunali Mps Monica Soldini e Angelica Lepori: pur comprendendo le migliori intenzioni delle mozionanti, la proposta è ritenuta irricevibile perché la decisione di creare un dicastero con relativi servizi non compete al Consiglio comunale ma semmai all’Esecutivo.

TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
2 ore
Capanna Gorda verso l'ampliamento
Il Comune di Blenio intende contribuire con 200mila franchi. Parallelamente avanzano i preparativi per l'osservatorio astronomico
Luganese
6 ore
Vico Morcote, 'si istituisca il Consiglio comunale'
Ecco l'esito del sondaggio: l'80% dei votanti vuole abbandonare l'Assemblea. A dicembre la decisione definitiva in seduta ordinaria
Grafici
Ticino
7 ore
Coronavirus, in Ticino 257 nuove infezioni e un decesso
Nelle ultime 24 ore 10 persone hanno dovuto essere ricoverate a causa del Covid-19
Ticino
11 ore
‘Nuove misure contro il Covid? Attenzione all’impatto psicologico’
Tra stanchezza pandemica e contagi in aumento, lo psichiatra Michele Mattia: ‘Responsabilità civile importante, ma si tenga conto della psiche delle persone’
Bellinzonese
11 ore
Aggregazione Bassa Leventina: si vota nei Cc a febbraio
Avanza il progetto a quattro, nonostante la contrarietà di Pollegio. Ne abbiamo parlato con il sindaco: 'Non porterebbe un valore aggiunto'
Luganese
11 ore
Colpo da 3 milioni e sequestro, mezza banda in aula a Lugano
Alla vigilia del processo per la rapina al portavalori di Monteggio emerge la somma sottratta nel luglio 2019. All'appello mancano tre dei sei malviventi
Locarnese
11 ore
Tegna, tra Comune e Parrocchia una convenzione del 1811
I rapporti fra le due istituzioni non sono dei più idilliaci. Si attende il rinnovo dell'accordo tra le parti, che, due anni fa, il legislatio non approvò
Ticino
20 ore
Cassa pensioni cantonale, i 500 milioni sono 'imprescindibili'
Daniele Rotanzi (direttore dell'Ipct): la sostenibilità finanziaria futura dell'istituto dipende anche dall'approvazione del parlamento del mezzo miliardo
Luganese
22 ore
Deposito Arl di Viganello, il Municipio: 'Sì alla tutela'
Esecutivo favorevole a una modifica pianificatoria per la salvaguardia dello storico stabile, ma con possibilità edificatorie attorno e in altezza
Ticino
22 ore
Radar un po' per tutti, ma soprattutto per il Luganese
Ecco i controlli di velocità previsti in Ticino tra il 26 ottobre e il 1° novembre 2020
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile