laRegione
Bellinzonese
30.06.20 - 18:430

Rissa al bar Viale, tutti scarcerati

L'inchiesta non è ancora conclusa ma per due di essi, che si erano avventati entrambi contro il 25enne, si prospetta il reato di aggressione

Sono stati tutti scarcerati i protagonisti della rissa avvenuta lo scorso 6 giugno al Bar Viale di Bellinzona che ha coinvolto una ventina di giovani. Alle prime scarcerazioni avvenute pochi giorni dopo l'episodio di violenza, hanno fatto seguito anche le altre; da ultimo settimana scorsa è tornato in libertà anche il 25enne, il più vecchio dei sei arrestati perlopiù minorenni. Ministero pubblico e Magistratura dei minorenni hanno predisposto delle misure per evitare che le due fazioni si scontrino nuovamente, chiedendo ai protagonisti di rimanere lontano dalle altre persone coinvolte nell'inchiesta penale - condotta dal procuratore pubblico Nicola Respini - e, in particolare per i minorenni, di rientrare a casa entro le 19.30. Mentre l'inchiesta è ancora in corso il procuratore Respini spiega alla 'Regione' che sono stati chiariti alcuni aspetti. In particolare il fatto che i giovani non si siano dati appuntamento nel locale pubblico per darsele di santa ragione, ma l'incontro (poi sfociato in uno scontro) è stato casuale. Tra i ragazzi coinvolti, ricordiamo, già in passato c'erano stati degli episodi di violenza, come raccontato al nostro giornale dalla madre di due arrestati che aveva già fatto più segnalazioni alla polizia. Per gli indagati si prospetta principalmente il reato di rissa, mentre per due di essi - coloro che in una seconda fase della rissa si sono avvenutati contro il 25enne - di aggressione. La polizia sta effettuando gli ultimi accertamenti prima della chiusura dell'inchiesta.

TOP NEWS Cantone
Luganese
2 ore
Lugano, bocciate le mozioni sul centro sociale
Il concorso di progettazione per la riqualifica dell'ex macello ha sgomberato le richieste di anticipare i tempi sloggiando gli autonomi.
Luganese
4 ore
Carona, affossata la biopiscina
Nella ristrutturazione del centro balneare con la partership del Tcs e il cosiddetto Glamping, ne sorgerà una 'tradizionale'
Ticino
6 ore
L'Eoc chiede ai dipendenti come impiegare le donazioni Covid
L'Ente ospedaliero apre un concorso di idee presso i propri collaboratori su come usare quasi 4 milioni per migliorare condizioni di lavoro e servizio
Ticino
7 ore
Tecnologia, sarà la luce la banda larga del futuro
Le antenne 5G non fanno l'unanimità dell'opinione pubblica e degli specialisti. Ecco allora il sistema alternativo 'Li-Fi'
Ticino
7 ore
Responsabilità, azioni od omissioni: il mandato della Cpi
Ex funzionario Dss, a settembre il plenum del Gran Consiglio si pronuncerà sull'istituzione della Commissione d'inchiesta. Guerra: nessun processo
Luganese
7 ore
Capriasca, ok ai 10 milioni per la scuola
Il Consiglio comunale dà luce verde al credito tanto atteso. È il più ingente investimento dall'aggregazione del 2001
Luganese
8 ore
È lo chef Peter Raith la vittima di Morcote
Il ristoratore, 65 anni, era noto per la sua lunga esperienza. Da qualche anno dirigeva la brigata dell'Antico grotto Ticino alle Cantine di Mendrisio
Bellinzonese
9 ore
Permessi: condannati ex funzionario e fratello dell'impresario
Pene pecuniarie sospese per i due imputati reoconfessi nella vicenda dei certificati falsi, destinati a operai kosovari, tra il 2014 e il 2016
Grigioni
9 ore
Moesano, imprese edili indagate a rischio espulsione dalla Ssic
La Società impresari costruttori svizzera annuncia che espellerà le tre imprese se i sospetti di accordi cartellari fossero confermati
Ticino
10 ore
Gestione dei rifiuti, tre Comuni ricevono l'Okkio d'oro
Premiati i regolamenti di Losone, Monteggio e Brusino Arsizio. 'Sgridati' invece l'Ufficio dei rifiuti (Territorio) e la Sezione enti locali (Istituzioni)
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile