laRegione
29.07.19 - 14:13

Avviato il cantiere per la nuova fermata di Sant'Antonino

Entrerà in servizio a settembre 2020. Grazie all’apertura della galleria del Monte Ceneri, permetterà di raggiungere Lugano senza più cambiare a Giubiasco

a cura de laRegione
avviato-il-cantiere-per-la-nuova-fermata-di-sant-antonino
Il rendering del progetto (Foto Ffs)

Ha preso avvio a fine maggio il cantiere per la realizzazione della nuova e moderna fermata Ffs a Sant'Antonino. Da fine 2020, con l’apertura della galleria di base del Monte Ceneri, da Sant'Antonino sarà quindi possibile raggiungere direttamente Lugano, senza più cambiare il treno a Giubiasco. Il tutto con 12 milioni di franchi è l’investimento complessivo, finanziato dal Canton Ticino e dalla Confederazione, con contributi della Commissione regionale dei trasporti del Bellinzonese e del Comune di S. Antonino.

Con l’apertura della galleria di base del Monte Ceneri e l’introduzione del collegamento diretto tra Locarno e Lugano (grazie alla bretella di Camorino non sarà più necessario cambiare treno a Giubiasco) è stato previsto lo spostamento di circa 350 metri in direzione sud dell’attuale fermata, in prossimità della zona industriale e commerciale. Grazie a questo spostamento, i treni che passeranno attraverso la nuova galleria potranno fermarsi anche a S. Antonino (ciò non sarebbe stato possibile nell’attuale ubicazione).

A partire da settembre 2020, Sant'Antonino avrà quindi una nuova fermata ferroviaria, più moderna e accessibile, in particolare per la clientela con mobilità ridotta, perché priva di barriere architettoniche. Ci saranno due marciapiedi di 220 metri di lunghezza, parzialmente coperti, che permetteranno l’accesso piano ai treni regionali Tilo Flirt. Questi saranno raggiungibili sia da scale che da rampe di accesso prive di ostacoli e saranno collegati da un sottopasso. La fermata risponderà ai moderni standard FFS: sistemi di informazione alla clientela con monitor, distributori automatici di ultima generazione e due sale d’attesa chiuse. Lungo via Lischedi, strada parallela alla ferrovia che sarà adibita esclusivamente alla mobilità lenta, è previsto un posteggio coperto per biciclette.

La nuova fermata sarà collegata con la linea bus urbana 3 Bellinzona - S. Antonino Centri commerciali, il cui tracciato subirà una modifica, e con la nuova linea 213, S. Antonino FFS-Paiardi-Vigana-Giubiasco FFS, che servirà la collina. A tale scopo, l’anno prossimo prenderanno avvio anche i lavori per la realizzazione di una fermata bus con relativa piazza di giro su via Gorelle. Nell’ambito di questo intervento è prevista pure la realizzazione di P+Rail, con 37 posteggi per automobili e 24 posti per scooter.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
6 ore
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
6 ore
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
7 ore
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
8 ore
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
9 ore
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
Luganese
9 ore
‘Casinisti’ attenti, a Lugano arriva il ‘rumorometro’
Il nuovo dispositivo, già testato nei primi due mesi di quest’anno, ha lo scopo di ridurre preventivamente il rumore causato dagli automobilisti
Ticino
9 ore
Livelli, Sirica furioso: ‘Speziali inaffidabile e pavido’
Il copresidente Ps critica duramente la ‘sfiducia’ del presidente Plr al messaggio governativo per la sperimentazione del loro superamento alle Medie
Ticino
10 ore
BancaStato crede nelle start-up e investe (altri) 5 milioni
I fondi sono desinati a idee nel digitale, high-tech e biomedicina. Fabrizio Cieslakiewicz: ‘In un periodo di difficoltà crediamo nell’innovazione’
Ticino
10 ore
Diocesi in rosso: previsto deficit di 1,8 milioni
Chiusura del 2021 in negativo di oltre 31mila franchi, ma per il 2023 il deficit di gestione previsto è da capogiro
Bellinzonese
10 ore
Giubiasco, furgone urta un’auto e si rovescia sul fianco
L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di oggi attorno alle 13.30. Il bilancio, fornito da Rescue Media, parla di due feriti apparentemente non gravi
© Regiopress, All rights reserved