laRegione
Bellinzonese
19.07.19 - 17:030
Aggiornamento : 18:09

In centro a Bellinzona spuntano 24 cartelli

Bellinzona: una rete di segnaletica turistico-culturale per conoscere meglio i punti di interesse. Sviluppata anche un'app con audioguida multimediale

Qual è la più antica piazza di Bellinzona? In che anno è stato costruito Palazzo civico? La risposta alla prima domanda è piazza Nosetto, mentre l’edificio amministrativo nel cuore della città è stato costruito nel 1921-1929 da Enea Tallone, in sostituzione dell’antico municipio risalente almeno al XIV secolo. Queste informazioni e altre indicazioni storiche e culturali si possono trovare nei nuovi cartelloni, con testi in italiano e inglese, posati nel centro storico cittadino. La rinnovata rete di segnaletica turistico-culturale, che identifica e presenta i ventiquattro luoghi di principale interesse della Città, è stata inaugurata ieri mattina. Un’iniziativa che permetterà a turisti e residenti di conoscere Bellinzona e la sua storia attraverso monumenti, edifici religiosi, spazi e stabili pubblici e luoghi istituzionali. Il progetto, il cui costo è di 100mila franchi, si è concentrato dapprima sul quartiere di Bellinzona, ma il Municipio è intenzionato ad estenderlo nei prossimi anni anche agli altri quartieri della Città. «La nuova segnaletica è innovativa e adattata alle nuove esigenze tecnologiche», ha spiegato ai media Mauro Minotti, capo dicastero finanze, economia e sport. Grazie all’applicazione mobile gratuita smartravel è possibile scaricare l’audioguida multimediale del centro storico cittadino in quattro lingue, al costo di due franchi e utilizzabile senza costi di roaming grazie alle aree free Wi-Fi in Città. Con i Qr code presenti sui pannelli si possono ottenere informazioni supplementari su un determinato punto di interesse. L’applicazione è stata ideata dalla start up smartravel, già impegnata nell’elaborazione di contenuti per 1200 musei svizzeri. «Vogliamo sostenere i patrimoni culturali locali», ha spiegato Alessandro D’Amato di smartravel. Grazie alla geolocalizzazione, il viaggiatore può selezionare all’interno dell’app i propri interessi storico-culturali; l’app invierà così notifiche segnalando quelli più vicini. Per coloro che non dispongono di uno smartphone, vi sarà la possibilità di noleggiare un Ipod, al costo di 5 franchi, allo sportello dell’Ufficio turistico di Bellinzona e godere così delle identiche funzioni.

I consigli del pensionato

In una seconda fase del progetto è previsto anche il rifacimento della segnaletica pedonale con indicazioni per raggiungere i castelli. Ricordiamo che nell’autunno del 2016 sul suolo di Bellinzona erano apparsi simboli e frecce per indicare la vie dei castelli, opera di un pensionato che voleva far notare l’insufficienza della segnaletica. In seguito il pensionato ha incontrato l’Otr e ha presentato il suo dossier sulla segnaletica turistica di Bellinzona. È stato ritenuto molto interessante e ci è stato confermato che nell’elaborazione della nuova segnaletica si è tenuto conto di diversi suoi consigli. Nello sviluppo dell’intero concetto si è prestata attenzione all’integrazione di persone con difficoltà motorie e nell’impaginazione si sono considerate le necessità delle persone ipovedenti, facendo capo alla consulenza del progetto Mediazione cultura inclusione, promosso dal Laboratorio cultura visiva della Supsi. I testi in italiano sono stati redatti dalla storica Giulia Pedrazzi e sono poi stati tradotti nelle altre lingue. I pannelli sono stati posati in 24 punti: Castelgrande, Chiesa Santi Giovanni Battista ed Evangelista, Chiesa San Biagio, Chiesa Santa Maria delle Grazie, Chiesa evangelica riformata, Chiesa San Sebastiano, Oratorio Corpus Domini, Piazza Collegiata, Piazza Governo, Piazza Indipendenza, Piazza Nosetto, Piazza Simen, Piazza del Sole, Via Codeborgo, Viale Portone, Viale Stazione, Teatro Sociale, Villa dei Cedri, Monumento ai caduti, Palazzo civico, Bagno pubblico, Istituto cantonale di economia e commercio, Palazzo Franscini e Scuola Media di Bellinzona 1.

Potrebbe interessarti anche
Tags
segnaletica
bellinzona
centro
piazza
interesse
app
chiesa
rete
audioguida
grazie
TOP NEWS Cantone
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile