laRegione
Ti-Press
Bellinzonese
10.09.18 - 16:570

San Biagio, luogo di culto e di cultura

Terminato il restauro della chiesa di Ravecchia. Concerto inaugurale con l’Osi giovedì 20 settembre alle 20.30

Non solo luogo di culto ma anche di cultura. È quanto vuole essere ora la chiesa di San Biagio i cui lavori di restauro sono appena giunti al termine. Il consiglio parrocchiale di Ravecchia ha infatti deciso di predisporre l’edificio anche a due altri tipi di fruizione; una legata ai concerti e l’altra alle visite per osservare gli affreschi. A tal proposito, l’Orchestra della Svizzera italiana (Osi), si è già detta interessata a fare di questo luogo una sede importante per i suoi concerti nel Bellinzonese e il primo è previsto giovedì 20 settembre alle 20.30. «Al giorno d’oggi sarebbe riduttivo disporre di questo edificio solo per il culto, anche se questo rimane l’uso principale», ha rilevato Luigi Mattei, presidente della Parrocchia di Ravecchia, durante la conferenza stampa indetta per presentare il risultato dei lavori.

Iniziato un anno e mezzo fa, il restauro ha comportato costi per 1,2 milioni di franchi, di cui in parte coperti da sussidi e aiuti pubblici: il Cantone e la Città di Bellinzona hanno stanziato 225mila franchi a testa, l’Ufficio federale della cultura 200mila e la Parrocchia ha raccolto ulteriori 550mila franchi grazie a enti e donazioni private. «La Città ha contribuito con una somma importante – ha osservato dal canto suo Roberto Malacrida, capo Dicastero educazione e cultura – questo perché i Bellinzonesi sono molto affezionati a San Biagio ma anche perché si tratta di un monumento ecclesiastico di pregio che dà una buona immagine della Città». Apprezzamenti riguardo alla nuova chiesa sono giunti anche da Denise Fedeli, direttore artistico-amministrativo dell’Osi. «Siamo onorati di suonare qua, sarà un momento importante anche per l’orchestra e dato che stiamo parlando senza microfono le premesse per una buona acustica sono buone», ha fatto notare Fedeli, sottolineando la volontà dell’Osi di costruire un futuro con la Città di Bellinzona, dando vita a una serie di iniziative. E per cominciare, il concerto inaugurale, per celebrare la fine dei lavori è previsto giovedì 20 settembre alle 20.30, nella rinnovata chiesa. Verranno suonate musiche di Wolfgang Amadeus Mozart e Luigi Cherubini, (prevista diretta radiofonica su Rete Due) l’entrata sarà libera ma la prenotazione è obbligatoria telefonando all’Otr Bellinzonese e Alto Ticino a partire da domani. 

Tags
cultura
città
osi
culto
chiesa
biagio
san biagio
luogo
san
settembre
TOP NEWS Cantone
© Regiopress, All rights reserved