laRegione
Francesca Agosta
Bellinzona
31.08.17 - 13:060

Bellinzona, anche la scuola si è aggregata: tutte le novità

A fine agosto 3'168 allievi (1'980 delle elementari e 1'188 dell'asilo) hanno varcato le porte dei sei istituti scolastici della nuova Città di Bellinzona. “Una popolazione scolastica suddivisa in 167 sezioni e affiancata da 203 docenti, che riflette una realtà in continua evoluzione alla quale offrire un’organizzazione pedagogica dinamica, flessibile e modulabile secondo le risorse di allievi e operatori scolastici”, rilevano le autorità in un comunicato diffuso a margine della conferenza stampa di presentazione.

A questo proposito l’Ufficio Scuole comunali ha elaborato un progetto che, in sintesi, prevede la suddivisione degli attuali istituti scolastici in sei zone:

1 con Claro, Gnosca, Gorduno, Preonzo, dir. Mirco Berzi

2 con Bellinzona Nord, Carasso, Daro, Gerretta, Molinazzo, dir. Leonia Menegalli

3 con Bellinzona Sud, Nocca, Semine, dir. Leonia Menegalli

4 con Giubiasco Nord, Pianezzo, dir. Alessandro Zanetti

5 con Camorino, Giubiasco Sud, dir. Mauro Valli

6 con Gudo, Monte Carasso, Sementina, dir. Liliana Gianinazzi e Loredana Martini

L’organizzazione prevede anche una distribuzione mirata di compiti amministrativi e organizzativi, ad esempio per la refezione, il doposcuola, le scuole montane, ecc. In quest’ottica è previsto già da quest’anno anche l’inserimento di unità scolastiche differenziate con l’intento (promosso nel 2009 dal Decs) di fronteggiare quelle tipologie di disadattamento scolastico che, nonostante le diverse misure adottate a livello scolastico, non trovano adeguate soluzioni. Il progetto è nato dalle esperienze positive degli Istituti scolastici Blenio (Acquarossa) e Von Mentlen (Quartiere Bellinzona). Esperienze che hanno suggerito all’Ufficio delle scuole comunali di affiliare – dall’anno scolastico 2017/18 – le unità didattiche scolastiche differenziate alla Direzione delle scuole della Zona 3 (Bellinzona Sud, Semine, Nocca).

Novità riguardano inoltre la refezione alla Scuola dell'infanzia per i 63 allievi di Gorduno, Gnosca e Preonzo, l’estensione a tutti il territorio cittadino dei docenti speciali di educazione fisica e educazione musicale. Per quest’anno resteranno invece ancora autonomi, quindi retti dai rispettivi regolamenti degli ex Comuni, i 6 istituti scolastici di Bellinzona, Camorino, Claro (che incorporerà però già Gorduno, Gnosca e Preonzo), Giubiasco, Sementina (con Gudo), Monte Carasso. Dall’anno prossimo (2018/2019), si passerà quindi definitivamente alla costituzione di sei zone autonome, ma riunite in un unico istituto, con l’obiettivo di garantire sia omogeneità, sia prossimità del servizio.

Potrebbe interessarti anche
Tags
bellinzona
istituti scolastici
scuole
istituti
sud
giubiasco
carasso
preonzo
gnosca
scuola
TOP NEWS Cantone
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile