laRegione
Archivio
04.09.15 - 10:480
Aggiornamento : 15.12.17 - 17:09

TicinoTurismo punta sul marketing personalizzato

"Il prodotto giusto sul canale giusto per la persona giusta". Elia Frapolli, direttore di TicinoTurismo, spiega così la nuova strategia marketing che si pone quale obiettivo quello di continuare a conquistare i turisti che raggiungono il cantone per le vacanze: gli svizzeri. Durante un incontro con i media questa mattina, in concomitanza con la pubblicazione delle statistiche sui pernottamenti (in Ticino il calo tra gennaio e luglio è di quasi il 5% rispetto al 2014), il direttore ha illustrato la strategia della neocostituita Agenzia ticinese per il turismo scelta per tentare di invertire la rotta. I confederati sono infatti gli unici "a tenere", di fronte al calo costante di un settore messo alle strette dalla concorrenza pressoché globale, il franco forte, i prezzi giocoforza alti. "Il mercato svizzero rappresenta il 60% del turismo in Ticino e sono le 'fondamenta' che non vanno perse". Da queste considerazione l'esigenza di proporsi 'ad personam', cioè con un marketing appropriato per ogni tipo di target. Alla famiglia, o al giovane zurighese, oppure alla pensionata che è già un''habitué' del sud delle Alpi non vanno proposte solo offerte turistiche diverse. Vanno proposte anche in maniera differente. "Ogni strategia di marketing tuttavia presuppone un prodotto di qualità - conclude Frapolli -. Per questo faccio appello agli operatori, affinché si impegnino continuamente nello sviluppo dell'offerta".

ULTIME NOTIZIE Archivio
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile